La Camera Penale Veneziana al XV Congresso Ordinario dell'Unione delle Camere Penali Italiane: non solo organizzazione, ma anche partecipazione attiva al dibattito


   22.09.2014
Novità

In allegato, cliccando sui rispettivi link, il discorso di apertura del Presidente e la mozione congressuale presentata dalla Camera Penale Veneziana e fatta propria da entrambi i candidati Presidenti    Camera Penale Veneziana

Care Socie, cari Soci,

avevamo un sogno, e ci siamo spesi molto perché diventasse realtà.

È stata lunga la strada da quel 14 dicembre dello scorso anno quando a Roma il Consiglio delle Camere Penali ha designato Venezia quale sede del Congresso dell'Unione. Da quel momento è stato un susseguirsi di incontri, telefonate, preoccupazioni, speranze ed anche sorrisi, si perché ci siamo anche divertiti ad organizzare il Congresso sempre, però, con quell'attenzione particolare al sociale che ci contraddistingue: le borse portadocumenti contenenti i kit per i congressisti, infatti, erano state commissionate a "Malefatte-made in jail" e confezionate dai detenuti della carceri veneziane.

Avendo ora registrato il record assoluto di presenze per un Congresso Nazionale dell'Unione delle Camere Penali Italiane, con oltre 950 partecipanti, dopo tre giorni di dibattiti sulla politica giudiziaria del Paese, il toccante discorso del Presidente uscente Valerio Spigarelli, concluso con un tanto inaspettato, quanto commovente, omaggio alla nostra Camera Penale, il vero e proprio interrogatorio al quale ha sottoposto il Ministro della Giustizia Andrea Orlando che si è distinto per disponibilità ed onestà intellettuale, e l'elezione del nuovo Presidente dell'Unione, Beniamino Migliucci che è prevalso con 45 voti di scarto sul candidato sostenuto, tra gli altri, dalla Camera Penale Veneziana, Totò Scuto, possiamo ben dire non solo che quel sogno si è avverato, ma soprattutto che la magia dell'Unione sta proprio nel piacere di stare insieme, di confrontarsi apertamente, con la consapevolezza che, indipendentemente da come si sarebbe conclusa la tornata elettorale, stiamo percorrendo tutti la stessa via, quella spesso tortuosa ed impopolare della tutela dei diritti di chi non ha voce.

La Camera Penale Veneziana, tuttavia, oltre che all'organizzazione per la quale sono giunti, e stanno giungendo, attestati di stima da tutta Italia, ha voluto portare il proprio contributo anche al dibattito politico e culturale del Congresso.

Al presente link, infatti, trovate il discorso d'apertura del Congresso tenuto nella giornata di venerdì dal nostro Presidente con diffuse considerazioni sullo stato attuale della politica giudiziaria anche alla luce della proposta di riforma della giustizia penale.

Benchè, poi, la nostra Assemblea avesse deliberato di sostenere uno dei due candidati presidenti, il Direttivo, tenuto conto del nostro ruolo di Camera Penale ospitante, ha voluto presentare una mozione congressuale di carattere "trasversale" che è possibile scaricare al presente link, relativa all'armonizzazione degli Statuti delle Camere Penali allo Statuto dell'Unione nei punti in cui prevede il vincolo di ineleggibilità dopo più mandati consecutivi per Presidente ed organi di governo, ed accorda il diritto di voto solo a chi sia in regola col pagamento della quota sociale, ciò al fine di consentire un fisiologico ricambio generazionale negli organi di governo delle Camere Penali. E l'obiettivo di condivisione che ci eravamo prefissati è stato raggiunto dal momento che entrambi i candidati presidenti l'hanno fatta propria, il che comporta che la nuova Giunta sarà tenuta a darne attuazione.

Un ringraziamento particolare a Carmela Parziale, Tesoriere uscente dell'Unione, per averci sempre resi partecipi in tempo reale di quanto si decideva a Roma, con grande amicizia, passione, competenza e disponibilità, assicurando, così, il necessario e costante dialogo con l'Unione.

Riprendiamo ora la nostra attività con la consapevolezza e l'orgoglio di aver scritto insieme una pagina importante della storia della Camera Penale Veneziana.

Lunga vita alla Camera Penale Veneziana e all'Unione delle Camere Penali Italiane!

 

Il Segretario

Federico Cappelletti

 

Rubrica: Novità

22.09.2014
Camera Penale Veneziana

Approfondimenti: > > >